:: Mi Pausini :: Letras de " Primavera In Anticipo "
Inicio - Volver Multimedia Fotos Descargas Foro

Nathalie

Publicidad


Libro de visitas



Merchandising


Letras de " Primavera In Anticipo "


1. Mille Braccia

Anche d'estate nevica
se la tua mente immagina
se la tua casa è un albero
di gomma piuma e canapa
senti l'aria del mattino che sa d'incenso
e di primula
ti rivedi in quel bambino che rincorre
una libellula

alzando le sue braccia verso il cielo
come simbolo di libertà
quel diritto naturale che ogni uomo ha,
sentendo sulla faccia un vento nuovo
per l'istinto che non se ne va
l'esigenza che oggi provo che grida già
in libertà

anche l'inverno illumina
se il tuo pensiero naviga
se ti lasci trasportare oltre
il male di chi giudica
oltre il muro di un frastuono senza
voce senza musica

alzando mille braccia verso il cielo
come simbolo di libertà
quel diritto di sognare che ogni uomo ha
sentendo sulla faccia un vento nuovo
una nuova possibilità
l'esigenza di cercare una rivincità
che grida già, un'altra via
ora sarà
l'alternativa sola e unica
da oggi sia, in libertà, ogni centimetro dell'anima

liberamente alzandomi
oggi sia in libertà
con tutta l'anima

2. Invece No

Forse bastava respirare
solo respirare un po'
Fino a riprendersi ogni battito e non cercare l'attimo
per andar via
Non andare via
Perché non può essere abitudine Dicembre senza te
Chi resta qui spera l'impossibile

Invece no
non c'è più tempo per spiegare
Per chiedere se ti avevo dato amore
Io sono qui…
E avrei da dire ancora, ancora...

Perché si spezzano tra i denti
le cose più importanti
Quelle parole
Che non osiamo mai
E faccio un tuffo nel dolore per farle risalire
Riportarle qui…
Una per una qui
Le senti tu…pesano e si posano per sempre su di noi
E se manchi tu
Io non so ripeterle
Io non riesco a dirle più!

Invece no
qui piovono i ricordi
Ed io farei di più di ammettere che è tardi
Come vorrei…
Potere parlare ancora, ancora
E invece no!
Non ho!
Più tempo per spiegare
Che avevo anch'io, io!
Qualcosa da sperare davanti a me
Qualcosa da finire insieme a te

Forse mi basta respirare
solo respirare un po'
Forse è tardi, forse invece no

3. Primavera In Anticipo ( It Is My Song )

Per scontato non do
niente di quel che ho
neanche un minimo brivido, ora no

It's the air that i breathe
It's my fall at your feet
It is my song
I sing when you are gone

Confesso sei la causa mia primaria
adesso in me
di tutto il buono che c'è

Ahahah lo so
sei la primavera in anticipo
Ahahah la prova che dimostra quale effetto hai su di me
perchè

All my hopes and my fears my hopes and fears
in this momenti are clear
you are the one
my moon my star my sun

per questo nei polmoni cambia l'aria
del resto sei
sei tutto il buono che c'è

Ahahah lo so
questa primavera in anticipo
ahahah l'esempio che dimostra quanto effetto hai su me

Fiori che nascono dai rovi
qui fuori cicatrizzano gli errori miei

sei tu senz'alcun dubbio l'artefice di questa primavera che c'è, in me, in me
qui fuori
nell'autoscatto di noi

4.

Io non chiedo niente
più di quel che ho
è così evidente che mi illumino
parlandoti, dei miei proggetti
che sono i tuoi
a tutti gli effetti uguali a noi
che siamo qui, a dividere ogni cosa io e te
nel modo più sincero che c'è
convinti che...non può esistere un tempo limite
qui, e questa volta è così

tutto a questo punto è così facile
se un valore aggiunto, nel disordine
che c'era in me
nei miei difetti che sono i tuoi
i tuoi
in tutti gli aspetti uguali a noi
che siamo qui
a difendere ogni cosa io e te
nel modo più sincero che c'è
convinti che
non può esistere un tempo limite qui
e questa volta è così
e questa volta è così
è così

un'amore pieno importante, infinto presente
questa volta così
è per te
nel modo più sincero che c'è
convinti che
siamo anime indivisbili qui
e questa volta è così
io non chiedo niente
più di quel che ho

5. Un Fatto Obvvio

É inutile che ormai
ti ostini a dire no
negando un fatto ovvio

Tu necessiti di me
nello stesso modo che
anche io di te

Tu lascia che ora sia così
prendi il sogno che ora è qui
e inizia a crederci
E non andare mai via perchè

Fino a che rimani
sarà tu il migliore dei miei mali, tu sarai
Di quest'anni avari
l'oro nelle mani sarò
lo stesso anch'io per te

E basterebbe ammattere
che comunque quel che c'è
è la prova più evidente

Che un passato sterile
non concede repliche
né al futuro né al presente

Così, ormai
non tornare indietro mai
non sacrificare noi
lo sai

Fino a che rimani
sarà tu il migliore dei miei mali, dei miei mali, tu sarai
Di quest'anni avari
l'oro nelle mani e sarò
lo stesso anch'io
lo stesso anch'io

Dei miei giorni insani
la cura nelle mani
tu sarai
lo sarò anch'io, per te

È inutile che ormai
ti ostini a dire no
negando un fatto ovvio

6. Il Mio Beneficio

Col senno di poi non so se riavrei
l'entusiasmo
avuto per noi e non ricambiato mai
perchè in sintesi tu non sei così innocente
ne trasparente come t'immaginai
ho speso il mio tempo
il mio tempo però
se è valsa la pena
io adesso non so
propendo nel dirti di no

a te che non dai
altro non dai che il profilo
e non concedi di più

dimmi in questa storia,
quale sarà il mio beneficio
se in ogni tua vittoria
il sacrificio è singolo
non è
non è, che il mio per te

ho alzato per te al cielo per te
cattedrali
senza che mai
nemmeno una volta
mi aprissi una porta tu
inseguito un domani che ancora non c'è
nelle mie mani
e neanche per te
un senso alla fine dov'è?

dimmi in questa storia
quale sarà il mio beneficio
se nella mia memoria
il sacrificio
è singolo
non è
non è, che il mio,
non è perchè, per te
io non ho più lacrime

tu dimmi in questa storia, quale sarà
il mio beneficio
se per ogni tua vittoria
il sacrificio è singolo

col senno di poi
non so se riavrei l'entusiasmo.

7. Prima Che Esci

Ascolta, prima che esci che sbatti quella porta
e te ne vai e va bene, ma quante scene che fai,
che questa guarda, che la conosco ormai
e poi io non lo so, chi c'ha ragione oppure no
ma che son guai se te ne vai
questo lo so
e so anche che
ci basta un giorno a me e a te,
poi torni tu o vengo io
ma non è un addio

quanto non sai, quanto non sai di un mondo dentro
che non hai
quanto non sai di me
quanto vorrei, quanto vorrei quel sentimento
che per me non hai provato mai

e adesso, cosa pretendi, se prendi la tua roba e te ne vai
che mi arrendo
se tu ti offendi lo sai
che con l'orgoglio non si può amare mai

e poi io non lo so
chi c'ha ragione oppure no
ma che son guai se te ne vai
questo lo so
e so anche che ci basta un giorno a me e a te
poi torni tu o vengo io
ma non è un addio

di star male quindi no
appender l'anima a un telefono
non mi va
insomma dai
resta qua....

quanto non sai, quanto non sai di un mondo dentro che non hai
quanto non sai di me
quanto vorrei, quanto vorrei quel sentimento
che per me non hai provato mai

quanto non sai di me
quanto vorrei, quanto vorrei quel sentimento
che per me non hai provato mai

ascolta
prima che esci, ripensa solo a chi eravamo noi.

8.

E' esile, ma ancora c'è
l'idea di te con me
se ancora tu, l'ipotesi,
la più plausibile che c'è
scusami, degli scontri fisici
disperati e illogici, come me
dimmi che sei pronto
a venirmi incontro
a non lasciarmi amare un altro mai
a manifestare come ancora vale
più che mai, l'idea di te con me

il tempo sai, separa poi
il vetro dai diamanti noi,
è come se, ora riesco a distinguere
il senso dal mal'essere
che c'era in me
sento che sei pronto a venirmi incontro
e a non lasciarmi dietro niente mai
a manifestare senza rinnegare
in te, l'idea che c'è

dividere, difendere, più di ieri accanto a me
più che mai, l'idea di te, con me
è esile ma ancora c'è
ancora c'è

9. Bellissimo Cosi

Ricomincio da qui
e battezzo i miei danni
con la fede in me
senza illudermi
ma con un principio da difendere
punto a pieno su noi
è bellissimo così
meglio tardi che mai
ascoltami
posso essere io
l'occasione che aspetti da una vita
ed io
sarò di più
io sarò la certezza che chiedevi tu
è innegabile
che da quando tu mi vuoi
punto tutto su noi
sorprendimi

lascia il tuo passato com'è
e porta il meglio da me
nel tuo presente
spezza le parole di chi non ti ama e ti dice si
non è sufficiente
e lasciati guardare un po di più
come un bagliore
splendi di rivoluzione tu
bellissimo così

vieni a me come sei
fallo immediatamente non voltarti mai
l'essenziale l'hai tu
lo nascondi ai miei occhi
ma vale di più
sei perfetto così
coi tuoi denti lucidi
punto a capo da qui
ascoltami

lascia il tuo passato com'è
lo porterai insieme a me
nel tuo presente
mezza vita è molto per chi
ti vuole e ti dice si
e lo fa per sempre
lasciati ammirare un po di più
senza pudore
provochi la mia reazione tu
bellissimo così

sono trasparente lo sai
io quando parlo di noi
quasi indecente
canto sottovoce ma c'è
un suono dentro di me
così prepotente
e lasciati guardare un po di più
come un bagliore
splendi di rivoluzione tu
bellissimo così
bellissimo così

bellissimo

10.

L'impressione quella di non appattenersi più
forse è già così
lo avverti anche tu, anche tu che ormai
come me non sai che decisione prendere
l'impressione è quella che vale insistere
per quel che è stato e c'è
che ancora esiste anche se

insieme a te, ho conosciuto giorni che,
errano migliori, ma il silenzio che ora c'è
fortifica i rancori, ma tu eri come me
e adesso è come se
niente c'è
è superfluo aggiungere
come senza te
ogni emozione in me
diventa inutile
anche tu oramai
anche tu non sai
che atteggiamento scegliere
quello che non vuoi
quallo che non sai
se vale insistere
per quel che è stato e c'è
e resiste anche se

insieme a te
ho conosciuto giorni che
erano migliori
ma il silenzio che ora c'è
ci costringe a nuovi errori
a nuove scelte a nuovi amori
a nuove scelte senza te
senza te...
ma tu eri come me
e adesso è come se
niente c'è.

(Grazie a Salvio per questo testo)


11. La Geografia Del Mio Cammino

E di chi sarà il coraggio allora se non sarà il mio
se si spegne quella luce resto io
di chi è la più profonda decisione
al di la dei sogni appesi ad una canzone
oggi riconosco il suono della voce di chi sono
e mi fido di un passato carico d'ingenuità
di chi va dallo stupore ad un'altra età
perchè quando sembra tutto poco chiaro
se mi fermo alla ricerca di un pensiero
scopro in uno specchio il cielo
è la geografia del mio cammino

da me, torno da me, perchè ho imparato
a farmi compagnia
dentro di me, rinasco e frego la malinconia
bella come non mi sono vista mai
io mai

fianco a fianco al mio destino scritto nelle linee della mano
l'uragano che mi gira intorno sono solo io
vedo la speranza in fondo a quell'oblio
il difetto è l'esperienza che non ho ancora
ma non me ne prendo cura, non ho più paura

da me torno da me, perchè ho imparato a farmi compagnia
dentro di me, ripeto una bestemmia una poesia,
belle come io non l'ho sentita mai, io mai
occhi dritti all'orizzonte, sull'asfalto lascio le mie impronte
cos'è la solitudine
cos'è
ho voglia di deciderlo da me
da me...
torno da me, da me per non andarmene più via
torno da me...
scopro in uno specchio il cielo
è la geografia del mio cammino
del mio cammino

12. Ogni Colore Al Cielo

Per te mi spoglierei
quel gesto più segreto
con l'intima certezza che ora siamo in due
e ti racconterei
di tutto il mio passato
quello dove non hai camminato
quello che un giorno sarai

per te io ruberò
ogni colore al cielo
dipingerò i miei piedi e ti raggiungerò
per lasciare una traccia un sentiero
che mi riporti da te

Non avrò paura di volare in alto
disegnando un arco mi ritroverò
sulle tue ali grandi che mi prenderanno
come si appoggia un fiore sopra un ramo
come un rumore muore col silenzio c'è

io mi trascurerei se non ti avessi accanto
mi sentirei incompleta in compagnia di me
sono un libro interrotto incompiuto
da sempre in attesa di te

non avrò paura di volarti accanto
disegnando un arco
mi ritroverò
sulle tue mani grandi che mi salveranno
io ti dirò soltanto
che ti amo
e tu sarai la cura per rinascere

non avrò paura di volarti accanto
e con un lungo salto mi ritroverò
sulle tue ali grandi che ci porteranno
fino ad una luce buia da dividere

restituiremo insieme ogni colore al cielo
al cielo il suo colore a noi bastiamo noi

12. Primavera In Anticipo

per scontato non do
niente di quel che ho
neanche un minimo brivido, ora no
c'è più ossigeno
nel mio perimetro
è un sintomo chiarissimo
confesso sei la causa mia primaria
adesso in me
di tutto il buono che c'è
ahahah lo so
sei la primavera in anticipo
ahahah la prova che
dimostra quale effetto hai su me
perché
l'autoscatto di noi
ormai, non prescinde da te
è un cantico reciproco
per questo nei polmoni cambia l'aria
del resto sei
sei tutto il buono che c'è
ahahah lo so
questa primavera è in anticipo
ahahah l'esempio che
dimostra quanto effetto hai su me
fi ori che nascono dai rovi
qui fuori cicatrizzano
gli errori miei
sei tu senz'alcun dubbio l'artefi ce
di questa primavera che c'è, in me, in me
qui fuori
nell'autoscatto di noi

13. Sorella Terra

Sorella terra, ascolto te
ogni conchiglia oceano è
e poi, ogni foglia è un battito
che sa, vibrare all'unisolo con noi
se vuoi
sorella terra, che pace dai
coi tuoi deserti e i tuoi ghiacciai
così sento nel mio spirito, di te
quell'infinito anelito, perchè
le tue foreste
sono il mio respiro, sai
e non è più terrestre l'emozione che mi dai
che mi dai
così, fino a perdermi
nell'armonia celeste, di quest'estasi

ma guardarti a volte che male fa
ferita a morte dall'inciviltà
così, anch'io divento polvere, e mi disperdo
dentro, un vento a raffiche, perchè
le tue foreste sono il mio respiro, sai
e non è più terrestre l'emozione che mi dai,
che mi dai
così, fino a perdermi, nell'armonia celeste di
quest'estasi

14. Un Giorno Dove Vivere

È una ferita che non rimargina
bagnata dalla stessa lacrima
come lui insieme a lui altri mille
foglie al vento ormai

Non hanno terra non hanno identità
né passaporto per la libertà
come lui insieme a lei altri mille
un silenzio ormai

Cercando, soltanto un giorno dove vivere
di cose normali e dolcissime
un giorno che non c'è paura
ma ancora non è qua
e già il cielo nevica
di strato nevica

Non puoi far finta di non accorgerti
che sono donne sono uomini
come te, come me come gl'altri
son tanti a inseguire il destino lo sai
un cammino ormai

Cercando nel buio
un giorno dove vivere
di cose normali e dolcissime
un giorno che non c'è paura
ma ancora non è qua
e già

Un giorno che non c'è ancora
ma quando arriverà vedrai
il cielo schiarirà
sarà domenica
il cielo schiarirà
sarà domenica
sarà domenica

Publicidad




Multimedia

Blog
Entra al mejor Blog de Laura Pausini


Uso y política de privacidad